Disegno di: Moselli

Il Padre Maestro 2020: un modo tutto “speciale” di festeggiarne la nascita

Eh, già. Sarà per colpa del famigerato e, purtroppo, drammatico covid 19, che ha segnato e segnerà per sempre questo 2020; sarà perché sta maturando una presa di coscienza più forte e più convinta (speriamo veramente!) nei riguardi del Santo, della sua figura e della sua opera; sarà perché sta approssimandosi il 35° anniversario della sua canonizzazione (il prossimo 13 aprile 2021); sarà perché, comunque, noi lucerini siamo proprio affezionati al nostro Santo; fatto sta che l’edizione 2020 dei festeggiamenti in onore della nascita di S. Francesco Antonio Fasani è stata diversa dal solito e, nel contempo, davvero “speciale”.

Diversa, in quanto le restrizioni per il distanziamento sociale anti-covid hanno suggerito di optare per le Celebrazioni Eucaristiche del Triduo e della Nascita all’interno della Basilica-Santuario di piazza Tribunali, anziché all’aperto, come da tradizione, nella piazzetta antistante la Casa Natale del Padre Maestro in Via Torretta; diversa, poiché la Basilica “San Francesco d’Assisi” – Santuario “S. Francesco Antonio Fasani” ha ospitato non più di 100 persone, sempre per i provvedimenti contro l’epidemia da coronavirus e non si è potuto avere il cosiddetto “pienone” che ogni anno in via Torretta si è puntualmente registrato.

Ma nel contempo, dicevamo, davvero “speciale”.

Sì, tenendo conto del fatto che, innanzitutto, questa edizione è stata preparata e vissuta tantissimo via “social”: Facebook, Whatsapp e il web l’hanno fatta da padroni nella diffusione delle notizie e degli avvisi prima, durante e dopo le Celebrazioni Eucaristiche. “Speciale”, in quanto le Celebrazioni Eucaristiche serali del 2-3-4 e 5 agosto sono state tutte trasmesse in diretta Facebook e hanno visto il coinvolgimento “speciale” di ben tre testate giornalistiche locali: Studio9tv, Lucerabynight e Adesso il Sud. Le trasmissioni però sono state rilanciate e proposte in differita da TeleCattolica, la quale ha così evidenziato e confermato l’interesse di tutta la Diocesi di Lucera-Troia per il nostro Santo.

“Speciale”, visto che da quest’anno ha cominciato ad operare il Gruppo Comunicazione della Basilica-Santuario, il quale cura il sito web della Basilica-Santuario e la relativa pagina Fb: detto Gruppo ha collaborato nell’organizzazione delle dirette via web e social e ne ha rilanciato le relative notizie.

“Speciale”, anche grazie a Studio9tv, che ha dedicato all’evento storico e importantissimo della nascita del Santo, un vero e proprio “speciale” giornalistico con la sua ricostruzione storica e con la narrazione di avvenimenti prodigiosi e non, legati alla casa natale di via Torretta.

Insomma, un grande sforzo comunicativo ed informativo con il quale si è provato non solo a dare spazio e visibilità alla figura e all’opera di San Francesco Antonio Fasani, ma soprattutto a dare centralità al suo messaggio etico e spirituale, sottolineato da don Antonio Moreno, il predicatore del Triduo e della Festa: “Essendo, come tutti i santi, amico di Dio e degli uomini, egli è testimone per il mondo intero, che non va solo osannato, ma soprattutto imitato da noi tutti, disposti ad essere cristiani non “comodi”, ma in cammino, capaci di muoversi nella preghiera, nell’umiltà e nella carità, esattamente come il Fasani è stato ed ha fatto. In tal modo infatti egli ha reso senso e sapore alla propria vita, quale dono incommensurabile di Dio; ha dato concretezza al Suo amore, donandosi agli altri ed è diventato luce per chi gli era accanto. Tutto questo è il Padre Maestro, il figlio più illustre di Lucera, di cui siamo chiamati ad essere “alunni””. Buona strada e buona vita a tutti sulle orme di San Francesco Antonio Fasani!

Luigi Salome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *