IL PADRE MAESTRO OGGI – Pensiero quotidiano

Il Padre Maestro ha avuto il dono dell’ascolto. La confessione e la direzione spirituale erano per lui luogo di ascolto per eccellenza. Sapeva capire in profondità la vita spirituale dei fratelli ed offrire i consigli validi per un cammino di santità. Egli era in ascolto soprattutto della gente che incontrava lungo le strade della sua Lucera. Si fermava volentieri con i suoi concittadini ed accoglieva con serenità e disponibilità quanto avevano nel cuore. Ognuno si sentiva capito e accompagnato. Per usare il linguaggio caro a papa Francesco, possiamo dire che il santo di Lucera era in costante ascolto delle periferie esistenziali. Questo stile egli insegna a ciascuno di noi per vincere due piaghe del nostro contesto sociale: l’indifferenza e l’individualismo. San Francesco Antonio Fasani ci spinge all’accoglienza e all’empatia, cioè a trasmettere alle persone che incontriamo una carità che nasce da una sempre nuova capacità di ascoltare. L’ascolto è uno speciale viatico per chi aspira ad una vita santa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *